Evento

- Canova Club Roma - 19 giugno p.v.

Matteo Del Fante

AD Poste Italiane

Canoviano d'Onore 2018



 
 
 
Effemeride N° X Anno XXXX

Prossimo Cenacolo:

martedì 19 giugno 2017

Serata degli Auguri di Buone Vacanze

E consegna del Canoviano d’Onore

a Matteo Del Fante

AD di Poste Italiane

 

Acquario Romano , Piazza Manfredo Fanti, 47, Roma

(Parcheggio multipiano Giolitti in vicinanza)

Check in-Aperitivo dalle 19:30 – Inizio serata ore 20:30 con cena a seguire

(Serata fuori quota Sociale: € 65 per i Soci - €75,00 per gli amici; “no cena” solo per i Soci)

Per le prenotazioni al Cenacolo si prega di inoltrare una mail ad eventi@canova.club . Grazie.

Adesioni entro e non oltre giovedì 14 giugno p.v. Grazie.

 

«Il segreto del successo

è la perseveranza verso lo scopo»

(Benjamin Disraeli)

 

Premessa necessaria, soprattutto a coloro tra voi che ricevono sia l’Effemeride che il Notisiari.

Se leggerete molti paragrafi identici nelle edizioni di giugno, sul Canoviano d’Onore, ciò è dovuto al fatto che sono particolarmente amico dei due, che con le vostre votazioni, hanno trionfato quest’anno: Matteo Del Fante e Carlo Messina, manager, professionisti, leader di successo, con molte caratteristiche in comune. Poiché, per bizzarria della disponibilità delle location, i loro Cenacoli sono capitati un giorno dopo l’altro, ho deciso di adoperare una traccia comune, con le ovvie differenze necessarie, a partire da quella mega, poiché uno appartiene alla sfera privata, l’altro a quella pubblica delle aziende.

 

Cari Amici…

 

…(mi permetto di aggiungere…) se si ha però anche l’intelletto, la conoscenza e l’esperienza adatti a quello scopo. Questo è sicuramente il caso di Matteo Del Fante, colui che, attraverso una votazione (quasi) plebiscitaria, avete scelto come Canoviano d’Onore 2018 a Roma. Un leader, perché tra i non molti manager, dotato di visione, come ha dimostrato nel suo piano industriale, apprezzatissimo dal mercato. Uno che ai suoi non dice “go” ma “let’s go”, perché l’inglese gli è rimasto in bocca dal suo terzultimo lavoro. Uno che governa la più grande azienda pubblica, non con l’autorità del ruolo, ma con l’autorevolezza del leader conclamato. Nel prossimo Cenacolo in suo onore, non parleremo dell’Amministratore Delegato di Poste Italiane e dei suoi successi professionali, ma soprattutto di Matteo, di uno di noi che ce l’ha fatta. Di come è riuscito a scalare, passo dopo passo, aziendone dopo aziendone, le vette più alte. Cercheremo di scoprire/capire le svolte che hanno determinato accessi e percorsi imprevisti o fortunati, oltre quelli progettati e raggiunti. Vedremo insieme per capire, e magari trasmettere ai giovani, le qualità della persona che più hanno forgiato il manager, il professionista, il leader. Tre aspetti distintivi della persona, che, con il suo importante tassello internazionale, hanno creato una personalità biculturale unica. Ma cercheremo anche di comprendere il ruolo della famiglia, delle amicizie, delle passioni, degli hobbies…per conoscere l’uomo da vicino e capire perché è quello che è.

Fatemi sapere, per favore, se avete qualche particolare interesse, curiosità che vorreste conoscere, sempre con il fine, noi del Canova, di fare un servizio alla comunità: far conoscere nella sua interezza, professionale e umana, un suo figlio “bravo e per bene”. Tutto ciò in linea con la missione del nostro Club, in questo caso quello della divulgazione della cultura e dell’amicizia e possibilmente, come in questo caso, anche di storie positive, di esempi di cui essere fieri. (Colgo l’occasione per ricordare anche il terzo valore in cui crediamo: la solidarietà, di cui vi invito a leggere successivamente l’apposito capitolo).

Essendo io per l’occasione lo chef stellato di questa serata, non sarebbe elegante che scriva: che sarà una serata interessante, divertente e istruttiva; ma sapete anche che, come ha detto l’aforista in apertura di questa lettera, sono uno piuttosto perseverante nel raggiungere gli scopi e vorrete allora essere così generosi da perdonarmi. Stefano

 

Il nostro appuntamento con la Consegna del Canoviano d’Onore sarà martedì 19 giugno nella bellissima cornice dell’Acquario Romano, offerta al Club dal Socio Azienda ATOS, che ringraziamo a nome di tutti i partecipanti.

L’Acquario Romano fu costruito all’inizio degli anni ’80 dell’800 sull’idea dell’ittiologo Pietro Garganico di creare nella capitale uno stabilimento di piscicultura ed un acquario che divenne uno degli edifici ad uso pubblico più significativi dell’area. Fino al 1894 erano ancora funzionanti le vasche con i pesci ai lati della sala centrale. Il restauro condotto tra il 1986 ed il 1990 ha permesso il recupero dell’architettura e delle decorazioni. La sala è scandita da un doppio ordine di colonne corinzie in ghisa che sostengono la galleria superiore e il soffitto. Le specchiature che sormontano le antiche vasche, dipinte da Silvestro Silvestri, propongono scene ispirate al tema dell’acqua.    Il palco reale ha mensole a forma di rostro di nave, mentre il disegno del mosaico pavimentale ripropone in piano lo stesso disegno del lucernario.

La serata inizierà alle 19.30 con il check in e l’aperitivo nel giardino impreziosito dalle rovine romane.  Alle 20.30 si passerà all’interno dell’Acquario per la proclamazione del Canoviano d’Onore 2018: Matteo Del Fante, Amministratore Delegato di Poste Italiane, il più votato dai Soci.

A seguire la cena con il raffinato e gustoso menu preparato da Cristal. Potremo poi apprezzare nello spazio dedicato all’ intrattenimento la straordinaria voce di Elena Bonelli.  Da sempre amica del Club, è ambasciatrice della cultura italiana e della canzone romana nel mondo, perfetto connubio con l’Acquario Romano.  

La serata si concluderà come tradizione alle 23.00 con il brindisi finale orchestrato dal nostro Presidente per gli auguri di Buone Vacanze. Vi aspettiamo per festeggiare insieme il Canoviano 2018. Maria Rosaria Montiroli ed il team eventi

 

Per gli Annali del Club : lunedì 28 maggio u.s. nella splendida Sala della Camera di Commercio di Roma - Tempio di Adriano, si è svolta la Quattordicesima Edizione del Premio R.O.S.A. Risultati Ottenuti Senza Aiuti. ideato e coordinato dal suo Presidente, Carlotta Gaudioso. La serata, di per sé, è stata una “prima”, grazie alla nuova formula che ha visto le 5 finaliste, essere accompagnate da un “tutor”, per rendere più dinamica la presentazione di ognuna di loro.

A vincere (con il 31% dei voti pervenuti) la XIV edizione del Premio R.O.S.A., accompagnata da Linda Lanzillotta, è stata Maria Cristina Finucci: un'artista, architetto e designer italiana, fondatrice, nel 2013 (con riconoscimento dell’Unesco), del Garbage Patch State, uno stato formato dalle immense chiazze di rifiuti plastici dispersi negli oceani del nostro Pianeta. La R.O.S.A. d’Oro è stata consegnata alla Vincitrice, dall’Ospite d’Onore della Serata, il Ministro Pier Carlo Padoan.

La Targa della Critica è stata vinta dal Maggiore Anna Maria Polico, accompagnata dal Col. Enrico Barduani: una “pioniera” nel suo campo, una delle prime donne ad aver varcato il cancello dell’austero palazzo ducale di Modena, sede della storica accademia militare. Una donna che “sul campo” ha saputo guadagnarsi la fiducia di tutte le unità operative che ha condotto in operazioni nazionali e internazionali (Afghanistan, Libano…). Il riconoscimento è stato consegnato al Maggiore, dalla Madrina della Targa, Antonella Azzaroni, Responsabile Relazioni Istituzionali di ANIA, il cui contributo, anche quest’anno, è stato fondamentale per la riuscita del Cenacolo.

Le altre finaliste sono state: Ilaria Bufalari, una ricercatrice che studia come il cervello rappresenti il sé e usi le rappresentazioni di sé per comprendere ed interagire con gli altri, accompagnata da Giancarlo Abete; Luisa Campagnolo,una biologa specializzata in Embriologia Medica, accompagnata da Giovanni Sabatini; Maurizia Iachino, una manager che ha dedicato la sua vita professionale di Head Hunter al riconoscimento del talento femminile, accompagnata da Liliana Fratini Passi.

La Targa Speciale di quest’anno è andata all’Accademia di Costume&Moda, una bella storia di filantropia e mecenatismo familiare, fondata nel 1964 da Rosana Pistolese, la cui creatività è proseguita con l’attuale Presidente, Fiamma Lanzara. Motivazione: per il Merito all’impegno, alla serietà e passione, con cui insegna a creare moda e costume a Roma, in Italia e nel Mondo, valorizzando le filiere produttive, con i loro distretti, che costituiscono il nostro “Made in Italy”, contribuendo attivamente al ricambio generazionale. La targa è stata consegnata da Anna Fendi, “la” stilista italiana per eccellenza; lei stessa, come le sue altre 4 sorelle, R.O.S.A. ante litteram.

In un momento di particolare interesse alla sostenibilità, il nostro è diventato il Premio alla Sostenibilità del Successo, quello ottenuto esclusivamente attraverso il merito, perché il nostro è un Premio al MERITO.

Il Comitato Tecnico Esecutivo del Premio : Antonella Azzaroni, Beatrice Marzano, Daniela Cocito, Maria Teresa de Luca, Alessandra Oddi Baglioni, Marcella Tonnarelli Grassetti, Isabella Mastrofini, Cecilia Perrone, Federico Farinelli, Carlotta Gaudioso.

 

Canovalandia onlusaspetta il tuo gesto di solidarietà. Non costa nulla esprimere la scelta per la destinazione della propria quota del 5 per 1000 dell'IRPEF a favore di Canovalandia Onlus, impegnata ogni giorno ad aiutare persone, soprattutto anziane, bisognose di supporto economico e morale, a cui sono destinati TUTTI i soldi raccolti. Diventa anche tu quindi un nostro Sostenitore, indicando nell'apposita scheda della dichiarazione dei redditi il codice fiscale della NOSTRA (e TUA, perché l'avrai sostenuta) Canovalandia Onlus:

C.F. 07306251005

ti chiediamo possibilmente di comunicare l’effettuazione del tuo dono, perché possiamo inserirti nella lista dei Sostenitori del 5x1000 della Solidarietà Canova Club, per essere di emulazione per i terzi. Nel caso volessi mantenere l’anonimato (meno efficace, ma sempre utile) rispetteremo il tuo desiderio, indicandoti come “Anonimo Sostenitore”. Grazie sempre e comunque per questa tua comunicazione attesa.

 

A chiudere questa Effemeride ho qualche difficoltà, perché è cambiata la chiusura dell’annata (da giugno a dicembre) del nostro Club e non mi ci so ancora abituare; perché nella mia testa e nelle mie emozioni, l’anno termina con la fine dell’estate. È dai tempi della scuola che mi porto dentro questa sensazione (e voi?). Scelgo allora un saluto ed un augurio che adopero spesso a proposito ed a sproposito perché adatto a molte situazioni ambientali: “c’è un tempo per pescare ed uno per asciugare le reti”, dicevano i miei nonni cercando di istillarmi gocce di saggezza (senza successo, perché io andavo a pescare a fiocina le cozze). Se non dovessi sentirvi o vedervi ora (giugno) per allora (settembre) quando riapriremo, accettate il semplice, ma sentito buone vacanze a voi ed ai vostri cari, insieme al mio ringraziamento più sentito per tutto l’aiuto che state dando al vostro Club,  

 

Stefano

In evidenza
B&F Roma

B&F Roma

venerdì 22 giugno p.v.

 

Privacy, le nuove sfide poste dal GDPR: 

adempimenti, tutele e sanzioni

 

Leggi di più
 
Canova Club Roma - 19 giugno p.v.

Canova Club Roma - 19 giugno p.v.

Matteo Del Fante

AD Poste Italiane

Canoviano d'Onore 2018

Leggi di più