Evento

Canova Digitale

martedì 2 ottobre 2018

Blockchain - non solo criptovalute

 

 



 
 
 

Canova Digitale
Blockchain – non solo criptovalute


2 ottobre 2018 - Ore 19:00 – 20.30; check-in dalle 18.30
LUISS EnLabs - Via Marsala 29h, Roma


Incontro a numero chiuso (fino a capienza sala) con diritto di prelazione riservato ai Soci Canova (Soci Attivi Canova Digitale in primis) e loro eventuali ospiti “addetti ai lavori”.


Intervengono:
Prof. Giuseppe Bianchi – Università Tor Vergata – Dipartimento di Ingegneria Elettronica - Professore Ordinario di Telecomunicazioni.
Dr. Massimiliano Garri – ACEA – Chief Innovation & Information Officer.
Dr. Francesco Paolo Schiavo – Ministero Economia e Finanza – Sistemi Informativi e dell’Innovazione – Direttore Generale.


Modera: Mattia Siciliano – Partner di DeepCyber


Blockchain... questa sconosciuta. Tutti ne parlano ma siamo sicuri di aver capito effettivamente cosa sia? E soprattutto che opportunità offre e che tipo di impatti avrà sulle imprese, sulle attività professionali sulle transazioni?
Recentemente, soprattutto a seguito del crescente interesse verso le criptovalute, la parola blockchain è diventata di uso comune nella comunità finanziaria e non solo. Come tutte le novità essa sta progressivamente entrando nel linguaggio comune. Nonostante ciò non tutti hanno compreso fino in fondo cosa sia, come funzioni e soprattutto che potenzialità essa abbia.


La definizione di block chain data da Gartner, è la seguente:
“La BlockChain è un elenco espandibile di record transazionali irrevocabili firmati crittograficamente e condivisi da tutti i partecipanti in una rete. Ogni record contiene un timestamp e collegamenti di riferimento alle transazioni precedenti. Con queste informazioni, chiunque abbia il diritto di accesso può risalire a un evento transazione in qualsiasi momento”
Il nome deriva dalla sua natura distribuita: ogni nodo del network svolge un ruolo nella verifica delle informazioni, inviandole al successivo in una catena composta da blocchi, blockchain appunto. Le caratteristiche principali della BC sono: sicurezza, consenso, immutabilità e trasparenza. Il data base non solo è condiviso, ma è anche decentralizzato e viene distribuito e criptato con precise regole di sicurezza, Inoltre risponde al concetto di consenso e partecipazione dal basso. Il contenuto è aperto a tutti i partecipanti ma può essere modificato solo con il consenso di tutti. In questo ambito il concetto di reputazione risulta essere molto importane. Inoltre è trasparente. Tutti i partecipanti hanno le stesse informazioni nello stesso momento. Questa caratteristica consente di diminuire le asimmetrie informative ed i relativi costi ad esse associati (costi di transazione ad esempio). Infine è immutabile. Le informazioni rimangono nel tempo. Questo consente di avere una memoria storica del processo. Ne consegue che le blockchain risultano essere affidabili, sono in grado di ridurre i costi e consentono di avere informazioni che sono irrevocabili.
Tutte questo sta comportando profondi mutamenti.


Obiettivo dell’incontro, oltre a quello di chiarire come funziona la blockchain, è quello di investigare le possibili opportunità e le minacce derivanti dalla diffusione e dall’utilizzo delle stesse. Infine si cercherà di focalizzare l’attenzione su casi pratici di applicazione che potrebbero cambiare il modo di intendere una professione piuttosto che il modo per gestire diversamente ed in maniera innovativa servizi pubblici o la protezione dei dati personali
Ricordiamo che l’evento a numero chiuso (fino a capienza sala) con diritto di prelazione riservato ai Soci Canova (Soci Attivi Canova Digitale in primis) e loro eventuali ospiti “addetti ai lavori”.


La quota di partecipazione all’incontro, aperitivo di benvenuto incluso, è di 10 euro per i Soci Canova e per gli invitati del Canova Giovane (under 35) e 20 euro per gli amici frequentatori, a copertura dei costi organizzativi e di segreteria.


Per motivi amministrativi ed organizzativi, ai fini della ricevuta, vi preghiamo di comunicarci i vostri dati fiscali contestualmente alla prenotazione.


Adesioni on line nella sezione Eventi del sito www.canova.club (è necessario accedere preventivamente all’Area Riservata del sito). Verrà considerata la cronologia delle prenotazioni.


Per info scrivere a canovadigitale@canova.club.


Sila Mochi & Barbara Martini
Cc: Stefano Balsamo, Presidente Canova Club


Team Canova Digitale Roma: Giovanni Contemi (coordinatore), Marzia Ostuni, Mattia Siciliano.

I Curricula dei relatori
Giuseppe Bianchi è Professore Ordinario di Telecomunicazioni e Sicurezza delle Reti presso l'Università di Roma Tor Vergata da Gennaio 2007. Precedentemente, è stato Ricercatore presso il Politecnico di Milano, Professore associato presso l'Università di Palermo, e professore visitatore in varie università straniere (15 mesi presso la Washington University di St. Louis, 9 mesi presso la Columbia University di New York, 4 mesi presso la Maynooth National University di Dublino, 2 mesi presso la UCLA di Los Angeles, etc). Nel 2016 E’ stato nominato Honorary Chair Professor resso la National Taiwan University of Science and Tecnology, Taipei. E’ stato coordinatore di 6 progetti europei, coordinatore del dottorato in ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni, coordinatore del corso di Laurea in Ingegneria di Internet, ed ha ricoperto posizioni manageriali presso CNIT e GTTI. Si occupa di sicurezza delle reti, tecnologie per la privacy, sistemi di accesso Wi-Fi, programmabilità delle reti, ed in generale di progettazione, analisi e monitoraggio di reti e sistemi Internet.

 

Massimiliano Garri, digital humanist. Ha lavorato per circa 25 anni in alcune tra le più importanti società di consulenza in Italia e all’’estero con l’obiettivo di assicurare il successo di progetti di trasformazione in ambito Operation, IT e Tecnologie. Da meno di un anno si è dedicato alla trasformazione dell’’innovazione e dell’’ICT in Acea. La creazione di una nuova organizzazione, focalizzata a creare nuove soluzioni per il business utilizzando l’’innovazione e le tecnologie, ha l’obiettivo di essere un elemento centrale nella creazione di un nuovo approccio sia per le aree di business core sia per i nuovi servizi della multi utility. Massimiliano guarda alla tecnologia ed all’innovazione - ma non solo - attraverso le parole: Leggerezza, Rapidità, Esattezza, Visibilità, Molteplicità e Coerenza (Cit. Italo Calvino).


Francesco Paolo Schiavo è nato a Roma il 24 marzo del 1962. Laureato in Economia e Commercio, ha successivamente conseguito un Master di secondo livello in “Governo della sicurezza dei sistemi informativi”. Dopo alcune prime esperienze di lavoro in Italia e all'estero, nel novembre 1991 entra nella Pubblica Amministrazione come vice-direttore di Dogana. Nel 1999 dirige la sede INPDAP di Verona, per seguire successivamente il tema dei trattamenti di fine rapporto e della previdenza complementare nel pubblico impiego. Nel 2001 è nominato professore stabile e, quindi, Prorettore della Scuola Superiore dell'Economia e delle Finanze. Dal 2002 è dirigente generale del Ministero dell’Economia e delle finanze, occupandosi prima di politiche fiscali e dal 2008 assumendo incarichi di direzione in ambito IT. Oggi ricopre l’incarico di Direttore della Direzione Sistema Informativo della Fiscalità del Dipartimento dell’Amministrazione generale del personale e dei servizi del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Ha coordinato due importanti progetti internazionali di ricerca ed innovazione nell’ambito del programma europeo Horizon2020.

In evidenza