Evento

 
 

Effemeride n°1 Anno XXXXI

Prossimo Cenacolo: 

lunedì 28 gennaio 2019

 

«Non c’è nulla che dia più piacere che cercare e trovare gli stessi ideali etici e comportamentali nelle persone vicine, cosi da diventare una vera Comunità di intenti e di opere»

(SSS – Stefano Scrittore Siciliano)

 

Ospite d’Onore:

ENRICO GIOVANNINI , Fondatore e Portavoce dell’ASviS

(Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile),

 

Vincitore del

XXXII Premio di Letteratura Economica e Finanziaria

per il suo libro« L’Utopia Sostenibile »

 

nel panel anche:

GIULIANO AMATO Giudice Costituzionale

LAURA LA POSTA Capo Redattore de IL SOLE 24 ORE

MARCO TARQUINIO Direttore del giornale AVVENIRE

 

Grand Hotel Parco dei Principi, Via G. Frescobaldi, 5, Roma

Check in-Aperitivo dalle 18:30 – Inizio serata ore 19:30 con cena a seguire

(Serata in quota per i Soci; € 65 per gli amici; “no cena” solo per i Soci)

Adesioni via mail a eventi@canova.club entro e non oltre giovedì 24 gennaio . Grazie.

 

Cari Amici, Buon Anno,

 

un anno che ha almeno due obiettivi importanti per il nostro Club.

Il primo è quello di portare avanti il processo di deleghe operative, con l’obbiettivo di arrivare ad una metà di tutti i service per fine 2019,

Il secondo è quello di definire, insieme, degli obiettivi filosofico strategici del nostro Club, in linea con il prestigio e la reputazione raggiunti. Peraltro quanto descritto nell’incipit, è quello che è già successo in questi anni di vita sociale in comune nel Canova. Con il vostro aiuto quest’anno, vorrei provare a costruire per il nostro Club una consapevoleResponsabilità Sociale di Comunità.Se è vero come è vero, che siamo portati ad esempio di un Club che fa molto e bene, non vedo perché non possiamo codificare tutto ciò. Normalmente si elaborano prima i principi che si implementano poi nelle opere; cioè prima si pensa e poi si fa/si opera. Noi al Canova, prima facciamo e poi pensiamo, per restare sempre in linea con la regola del “seri, ma non seriosi”. Se pensate che questa idea sia stata alimentata anche dal tema e dallo speaker del prossimo Cenacolo, c’avete preso in pieno. Buon divertimento! (Stefano)

 

Cari Canoviani "L'UTOPIA SOSTENIBILE" è il titolo del libro scritto dal Prof Enrico Giovannini che quest'anno si è aggiudicato la 32a edizione del premio di Letteratura Economica e Finanziaria Canova.

Enrico Giovannini Professore di Statistica Economica nella Facoltà di Economia dell'Università di Roma di "Tor Vergata "e di Public Management all'Università LUISS ha avuto negli anni incarichi di prestigio quale Direttore delle statistiche dell'OCSE, Presidente dell'ISTAT, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali nel governo Letta e Fondatore della ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo sostenibile) nonché autore di numerose pubblicazioni.

Nelle pagine del libro il tema della Sostenibilità è esaminato con dotta acutezza e sviscerato in una analisi profonda che esamina tutti gli aspetti.

Ci chiediamo spesso che cosa è la Sostenibilità e come possiamo definirla. Ebbene una sua definizione non può essere circoscritta a stereotipati definiti ma la sua portata è talmente planetaria che esaminare solo ogni singolo aspetto della stessa diventerebbe riduttivo.

I temi dell'eliminazione della libertà, la fame nel mondo, l'istruzione di qualità, la parità dei sessi, la salute a tutte l'età, l'acqua, l'energia, la disoccupazione, la crescita economica, le disuguaglianze, le infrastrutture, il consumismo, la lotta al cambiamento climatico, la flora e la fauna sono questi i pilastri per raggiungere gli obbiettivi di uno sviluppo sostenibile.

E' un argomento che incide su tutti i campi: dall'economia alla società ed all'ambiente Non vanno sottovalutati gli aspetti etici che ne derivano. Bisogna pertanto cambiare il sistema di vedere il futuro e non fermarsi al presente, e prendere in considerazione i principi dell'economia circolare.

Sviluppo sostenibile significa il soddisfacimento della generazione presente senza compromettere la possibilità alle generazioni future di realizzare i propri.

Infatti l'autore prende atto di una amara verità, ossia il modello attuale non può essere più sostenuto dal pianeta e fornisce una chiara rappresentazione dello stato attuale della nostra società sia a livello globale che nazionale.

Nel caso dell'Italia si tratta di recuperare un notevole ritardo rispetto all'agenda ONU 2030.

Bisogna dare più largo spazio alla tecnologia, all'innovazione, alla protezione sociale, ed all'educazione con una governance che gestisca la complessità del cambiamento sistemico.

Cari amici si preannuncia una serata entusiasmante con interventi di grande portata perché questo argomento e le sue tesi riguardano una sviluppo equo e sostenibile per assicurare alle future generazioni un mondo sicuramente migliore.

Sicuramente voi tutti, interessati a queste tematiche, sarete consapevoli di quanto questo tema ci dia lo spunto per trovarci coesi a migliorare la nostra vita.

Nicola Granati (Segretario Generale del Premio Letterario Canova Club)

 

Per gli Annali: La tradizionale Serata degli Auguri di Natale è stata carica di tante emozioni, la prima: la bellezza della Pinacoteca del Tesoriere, dimora patrizia del 1600, una vera Galleria d'arte con importanti affreschi di epoca barocca e una preziosa quadreria d'epoca che include capolavori del Vasari, Pietro da Cortona, Guercino e Albani. Ringraziamo il Socio Romano Ciarallo ed il figlio Alberto che, animati da una grande passione per l'arte curano questo luogo unico, per averlo messo a disposizione del Canova Club per una serata che resterà indimenticabile.

Seconda emozione: chi ha voluto attraversare la strada durante l’aperitivo ed accedere alla Chiesa di San Luigi dei Francesi ha ammirato in visita privata la trilogia di San Matteo del Caravaggio prima dell’inizio della serata nella Imperial Ballroom. Qui, introdotti dal Presidente Stefano Balsamo i responsabili hanno poi illustrato i vari Service del Canova. A chiudere una terza grande emozione: la voce straordinaria di Cinzia Tedesco, che interpretando due soli pezzi ha dato l’idea di quello che sarà il Concerto di Solidarietà all’Auditorium il 1° febbraio, al quale nessuno potrà mancare.

Dopo la cena, nella Sala Guercino si è svolta la tradizionale estrazione di 40 doni per la Solidarietà offerti da aziende, soci ed amici: Cantine Lupo, Casale del Giglio. Edipro, Eligo, Gemmagi, Tenuta La Tacita, Mauro Lorenzi, Miss Bikini, Olirose, Paglieri, Parco dei Principi, Revlon, Tebro, Caffè Trombetta, Vino Sagrantino. Alle signore presenti sono stati offerti omaggi Revlon.

A inizio serata, è stato proiettato un video sulla Chiusura del Quarantennale a Palazzo Venezia, realizzato con le foto della nostra impareggiabile fotografa Estella Marcheggiano. Durante l’aperitivo gli ospitihanno potuto assaggiare ed apprezzare il vino e l’olio della Tenuta La Tacita del Socio Giorgio Mece.    

A chiusura, il tradizionale brindisi in 5 tempi orchestrato dal Presidente.

Tanti gli amici che hanno contribuito a realizzare la serata: in primis Sabina Ciuffa e Adele Lax, poi Federico Farinelli e Pippo Ibrido, Carlo Angelini e Giovanni Contemi. Lo staff sul posto sempre super efficiente ha perfettamente gestito una serata complessa, con Marco Abate, Arturo Capria, Giulia Contemi, Letizia Hamel, Olga Lapis, Federico Fiermonte, Filippo Tirelli. Amalia Milazzo, Edoardo Renzi. Grazie a Nadia Tartaglia per la gestione dei biglietti per l’estrazione.

A tutti i ringraziamenti del Club e soprattutto ai presenti, che hanno reso speciale la serata, tantissimi auguri di Buon Anno! ( Cicci Montiroli )

 

Solidarietà:Carissimi Soci e Amici, come sapete, per potenziare i contributi a favore delle strutture sostenute da tempo, Canovalandia Onlus ha organizzato uno spettacolo musicale unico  e di alto livello venerdì 1° febbraio 2019, alle ore 20.30,nella Sala Sinopoli del prestigioso Auditorium Parco della Musica.La serata sarà totalmente a favore della Onlus per sostenerla nei sui impegni. Il Concerto è intitolato “Verdi’s Mood” by Cinzia Tedesco edè un progetto musicale tutto italiano, unico in Europa, di particolare interesse proprio per la sua peculiarità. Per l’acquisto dei biglietti di platea, ormai quasi esauriti, a 50€ potete rivolgervi a cmontiroli@gmail.com. I biglietti di Galleria a 25€ sono disponibili al botteghino dell’Auditorium o attraverso TicketOne al n.892101 oppure online su www.ticketone.it. Molti posti sono ancora disponibili nelle Gallerie, vi preghiamo quindi di diffondere il messaggio fra giovani o dipendenti aziende. Tutti i dettagli nell’allegato invito. ( Cicci Montiroli )         

                                                                                                                                          

Per la chiusura ho deciso di delegare anche quella, per tacitare le solite due o tre affettuose malelingue (a fin di bene), che sicuramente stanno già facendo il controcanto sulla (mia) nuova missione del Canova, nel momento stesso in cui sto predicando le deleghe, come descritto nel paragrafo di apertura. Controcanto che ha per titolo: “Esce dal portone e rientra dalla finestra” (seri, ma non seriosi nr.2). Stefano

 

Carissimi Amici, nel ringraziare il nostro Presidente per questa specifica delega, sfrutterò queste poche righe per ribadire che le porte del nostro Club sono sempre aperte a chi vorrà donare un po’ del proprio tempo alle nostre attività (proponendone anche di nuove), sempre nel puro spirito di quell’elemento che più di tutti ci contraddistingue: il Volontariato. Volontariato che, parafrasando una citazione anonima, riteniamo sia in realtà un grande esercizio di democrazia; contrariamente alle elezioni che vengono stabilite di volta in volta, per il volontariato si vota ogni giorno in ordine al tipo di Comunità in cui si vuole vivere. Ed è proprio quella Comunità che, come accennato in apertura da Stefano, stiamo cercando di rendere ancor più consapevole, strutturata e...sostenibile, così che possa essere sempre più meritevole delle vostre preferenze. Grazie quindi per tutto il sostegno (e la fiducia) che ci avete sempre dato e per tutto quello che ci auguriamo continuerete a darci nel prossimo futuro. (Federico)

 

In evidenza