Evento

B&F Roma - "Visti dagli Altri: Cina e Italia" - 26 giugno 2017

Sala Conferenze NTCM – Via delle 4 Fontane, 161 - Roma

Enrico Ricotta Managing partner, Mandarin Capital Partners

Giuseppe Zampini Presidente, Ansaldo Energia

Zang Lei Corrispondente del Quotidiano del Popolo

Chairman:

Cav. Lav. Mario Boselli, Presidente Onorario della Camera della Moda con delega allo sviluppo dei Mercati Emergenti



 
 
 

Sala Conferenze NTCM – Via delle 4 Fontane, 161 - Roma

Ore 7:30 (cappuccino e cornetto)– inizio ore 8:00 – ccc* – fine ore 9:30 – tal**

 

“Visti dagli altri: Cina e Italia”

Enrico Ricotta Managing partner, Mandarin Capital Partners

Giuseppe Zampini Presidente, Ansaldo Energia

Zang Lei Corrispondente del Quotidiano del Popolo

 

Chairman:

Cav. Lav. Mario Boselli,  Presidente Onorario della Camera della Moda con delega allo sviluppo dei Mercati Emergenti

 

Cari amici del B&F,

 

tanto tuonò…. che piovve. E’ stato necessario parecchio tempo per organizzare questo evento “orientale” del B&F ma siamo lieti di presentarvi, finalmente, i risultati.

Dopo il grande successo dei primi “episodi” dell’ormai rinomata “serie” di incontri del B&F denominata “Visti dagli altri” (ideata dal nostro Socio Marco Arcelli), dove abbiamo parlato di Svizzera, Germania, USA, UK, e Spagna, il prossimo 26 giugno parleremo dell’importanza dei rapporti con la Cina, delle potenzialità ancora inespresse e delle differenze culturali che rendono a volte difficile il dialogo tra mondi lontani ma ormai completamente connessi. Il tutto introdotto e spiegato da punti di vista molto autorevoli e di grande esperienza diretta e operativa “sul campo”.

 

In questi ultimi mesi, anche per il susseguirsi di acquisizioni da parte di investitori stranieri, è aperto il dibattito sull’importanza e sulle strategie relative alla crescita dimensionale delle aziende italiane per poter affrontare al meglio il mercato globale. La Cina rappresenta l’ottavo mercato di sbocco per le merci italiane, importante ma non ancora strategico. Molteplici sono i fattori che rendono l’integrazione del mercato italiano con il mercato cinese più debole rispetto a quella dei principali competitor europei e, ad ogni modo, la sfida che devono affrontare oggi gli imprenditori italiani in Cina è molto diversa da quella di un decennio fa.

Se, per lungo tempo, il Paese ha presentato un mercato estremamente competitivo sul fronte dei costi, ma con diffuse carenze infrastrutturali, scarsità di competenze e significativi deficit nel corpus legislativo e nell’implementazioni di leggi e regolamenti, oggi, almeno nelle province costiere, le imprese affrontano costi che si avvicinano a quelli dell’Europa orientale, a fronte di infrastrutture, servizi e capitale umano capaciti di garantire una produttività più elevata.

La Cina sta affrontando una profonda transizione, che la porterà ad essere un’economia avanzata e basata su consumi, servizi e innovazione. Il percorso di trasformazione è cruciale per rilanciare il tessuto industriale cinese, che non si può più fondare su lavoro a basso costo e interventi statali. Ci troviamo dunque in una fase denominata dalle stesse autorità cinesi “New Normal”. Il nuovo corso dell’economia cinese si deve, infatti, al riconoscimento che il modello di crescita a doppia cifra che ha caratterizzato la Cina dagli anni ’80 non è più sostenibile. Alla quantità bisogna ora sostituire la qualità.

 

Grazie ai nostri illustri Relatori, affronteremo quindi il tema di grande importanza della gestione delle relazioni economico-commerciali tra Cina e Italia.

-       L’incontro si aprirà per voce del Cav. Lav. Mario Boselli il quale, dall’alto della sua esperienza dal 1978 in Cina, in qualità, tra le altre cariche, di Presidente Onorario della Camera della Moda con delega allo sviluppo dei Mercati Emergenti, introdurrà l’incontro con il suo intervento dal titolo: “Cina, laboratorio del mondo, in passato per la produzione, oggi e domani sempre più sede privilegiata per elaborare il futuro.”

-       Seguirà poi il punto di vista di un investitore specializzato, Enrico Ricotta del Fondo Mandarin, che, sulla base di un track record di 20 operazioni di imprese operanti nei due mercati oggetto della nostra analisi, ci parlerà degli errori più comuni che si commettono nel fare affari tra Italia e Cina e quale la chiave di investimenti e di aziende di successo.

-       Affronteremo poi un case study di grande importanza con l’autorevole esperienza di Giuseppe Zampini, Presidente di Ansaldo Energia che racconterà il recente piano di investimenti condivisi con i partner cinesi per la nuova turbina a gas di classe H - un'intesa e un rapporto privilegiato che prevede il rafforzamento della partnership strategica di lungo periodo tra Shanghai Electric ed Ansaldo Energia. L'operazione, in continuità con gli accordi già siglati nel 2014, consentirà, tra l’altro, ad Ansaldo Energia di garantirsi il pieno accesso ai mercati asiatici che rappresentano il 50% del mercato globale.

-       Per chiudere lo speech (e aprire la sessione di Q&A successiva) con il punto di vista giornalistico sulle differenti culture e mentalità, dalla voce del Corrispondente in Italia del Quotidiano del Popolo, il quotidiano della Repubblica Popolare Cinese pubblicato in tutto il mondo con una diffusione da 3 a 4 milioni di copie ogni giorno.

Si preannuncia quindi un appuntamento “da non perdere” per gli appassionati di attualità, di business internazionale e di geopolitica, considerando la particolarità e importanza del tema trattato, lo standing dei Relatori e il consueto spazio dibattito e alle domande specifiche dei partecipanti.

 

La quota di partecipazione all’incontro, prima colazione inclusa, è di 15 euro per i Soci Canova e per gli invitati del Canova Giovane (under 35) e 25 euro per gli altri frequentatori, a copertura dei costi organizzativi e di segreteria. Per motivi amministrativi ed organizzativi, ai fini della ricevuta, vi preghiamo di comunicarci i vostri dati fiscali contestualmente alla prenotazione via mail a bef@canova.club .

 

Chi intende partecipare comunichi quindi la sua presenza e quella dei suoi ospiti (indicando nome, cognome, titolo e società) esclusivamente via mail a bef@canova.club al più presto e comunque non oltre il 22 giugno, tenendo conto che i posti sono limitati e che la priorità dell’accettazione delle prenotazioni sarà quella dei Soci Canova e degli ospiti di NTCM (che cogliamo l’occasione di ringraziare per l’ospitalità nella prestigiosa sede, in particolare l’avv. Enrico Toti, introdotto dal Socio Canova Milano Stefano Devecchi Bellini e l’avv. Laura Fomichella per il supporto operativo insieme al Socio  Stefano Volante di Bank of China e, soprattutto, al Socio  Roberto Crapelli di Roland Berger per la preziosa collaborazione).

Per chi desidera raggiungere la splendida location ospitante in macchina vi informiamo che è possibile parcheggiare comodamente usufruendo del parcheggio custodito ad ore che si trova in Salita San Nicola da Tolentino al civico 22. Non è in zona ZTL e venendo da Largo S. Susanna, ci si dirige su Via XX Settembre, andando verso il Quirinale, la prima traversa in discesa sulla destra pochi metri e si trova il garage custodito. NB: Per ultimo, ricordiamo che la prenotazione è impegnativa e non sono gradite le “buche”.

 

Vincenzo Marzetti – Coordinatore                                                                  Pasquale Pinto – B&F Team Member

 

 

Cc: Team B&F - Lorenzo Alfieri, Giorgio Orlandini, Stefano Marini, Chiara di Ciero, Roberta Laudazi , Piergiorgio Zettera, Giovanni Contemi, Federico Farinelli, Marco Arcelli, Sabina Ciuffa.

In evidenza
Canova Digitale - 21 febbraio 2019

Canova Digitale - 21 febbraio 2019

La trasformazione digitale nelle grandi aziende - Il caso ENEL

Breakfast con Carlo Bozzoli,  Direttore Global Digital Solutions di Enel

Interviene Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale

Leggi di più