Evento

Premio R.O.S.A. Canova Club XIII Edizione - martedì 16 maggio 2017



 
 
 

Effemeride n° VIII - Anno XXXIX

martedì 16 maggio 2017

Premio R.O.S.A.

Risultati Ottenuti Senza Aiuti

XIII Edizione

 

“Date alle donne occasioni adeguate ed esse saranno capaci di tutto”

     Oscar Wilde

 

Camera di Commercio di Roma – Sala del Tempio di Adriano , Piazza di Pietra1

Check in-Aperitivo dalle 18:30 –  Inizio serata ore 19:30 con cena a seguire

  (Serata in quota per i Soci; € 65 per gli amici; “no cena” solo per i Soci)

Per le prenotazioni al Cenacolo i non-soci vogliano cortesemente utilizzare il formato

standard che troveranno in allegato, inviandolo ad eventi@canova.club. Grazie.

Adesioni entro e non oltre venerdì 12 maggio p.v.  Grazie.

 

Care Amiche ed Amici,

 

prossimo Cenacolo Canova è la Serata di consegna del Premio R.O.S.A. Risultati Ottenuti Senza Aiuti (www.premiorosa.org) che si svolgerà nella ormai consueta e splendida cornice del Tempio di Adriano sede della Camera di Commercio di Roma a Piazza di Pietra. Ormai da tredici anni noi del Premio Vi presentiamo Donne R.O.S.A meritevoli di aver conseguito con le proprie forze, determinazione, fatica...vale a dire con merito, il successo professionale.

 

Ospite d'Onore della Serata, sarà il Ministro dell'Interno on. Marco Minniti.

 

Le finaliste della XIII edizione del Premio, sono Valeria Caso medico neurologo, Marina Cvetic Masciarelli imprenditrice, Fabiola Di Loreto manager delle cooperative, Elisabetta Erba geologa, Isabella Parolini ricercatrice nel campo medico, Dina Ravera manager delle telecomunicazioni, Cinzia Tedesco manager dell’informatica-cantante. Tra queste, cinque saliranno sul palco durante la serata.

 

Madrina della Serata Maria Bianca Farina, Presidente Poste Italiane e Presidente ANIA.

 

Come sempre la Serata riserverà altre, spero, piacevoli sorprese.

 

Carlotta

 

Per gli Annali del Vostro Club: il Digitale è stato l’ospite d’onore del Cenacolo del 23 marzo u.s. La parola chiave è stata digital disruption, intesa come trasformazione profonda di comportamenti e modelli di business in tutti i settori economici. Per Francesco Caio (esperto di digitale ed Amministratore Delegato uscente di Poste Italiane), il digitale consente di realizzare infrastrutture immateriali che annullano le posizioni di rendita e abbattono il costo minimo delle transazioni. La chiave di volta per trasformarlo in opportunità è una leadership capace di attuare una gestione “politica” del digitale ed una strategia di miglioramento dei rapporti umani connessi ai nuovi servizi digitali per contrastare la c.d. “desertificazione” delle relazioni. E’ quindi una sfida industriale in cui il problema è soprattutto culturale. Mario Melazzini (Direttore Generale AIFA Agenzia Italiana del Farmaco) ha accennato alle enormi trasformazioni in atto nel settore della Salute. Se il processo gestionale è stato ampiamente rivoluzionato con risultati importanti, il processo di cura è più complesso ed i temi del rapporto interpersonale e della cultura digitale ancora più centrali. Siamo quindi solo all’inizio di un percorso di trasformazione in cui fascicolo sanitario elettronico, farmaci digitali, robotica e, soprattutto, gestione dei dati saranno i perni della trasformazione. Liliana Fratini Passi (Direttore Generale Consorzio CBI dell’ABI) ha delineato le sfide del settore bancario che, con oltre 300.000 dipendenti, si confronta con i nuovi modelli operativi dei servizi on-line e con i nuovi entrati del Fintech. Infine Stefano Firpo (Direttore Generale del Ministero dello Sviluppo Economico) ha dapprima sintetizzato una prospettiva politica in cui tutti i partiti hanno un manifesto che tocca il tema del digitale, inteso come opportunità di riduzione delle asimmetrie informative. Ha poi ricordato che con il Piano Industria 4.0 il Governo ha inteso avviare un importante programma fortemente orientato alla crescita puntando su: 1) orientamento degli investimenti verso il capitale di rischio e liberalizzazione del mercato dei capitali; 2) sviluppo delle competenze, tuttora sbilanciate su settori ormai obsoleti; 3) sviluppo delle infrastrutture digitali; 4) sviluppo dell’imprenditorialità attraverso benefici concessi solo a chi investe. Infine 4 amici in veste di discussant, hanno offerto una pillola nei rispettivi ambiti di competenza: Enrico Cereda (IBM): Intelligenza Artificiale - Mattia Mor (Mei.com, gruppo Alibaba): impatti dell’e-commerce per le imprese - Luigi Capello (Lventure Group/Luiss Enlabs): stato del Venture Capital in Italia - Roberto Crapelli (Roland Berger): processo di trasformazione nel settore industriale.

Un doveroso grazie ai nostri speaker e discussant per essersi messi in gioco con questo format e grazie anche ai Soci del Gruppo di lavoro del Canova Digitale (Giovanni Anzidei, Ernesto Ciorra, Roberto Crapelli, Paolo Gianani, Laura Guastella, Nino Lo Bianco, Enrico Luciani, Barbara Martini, Giulio Massucci, Sila Mochi, Andrea Morbelli, Roberto Pasca di Magliano, Alessandro Picardi, Claudio Pierri Cecaro, Salvatore Repici, Davide Scarparo, Mattia Siciliano, Francesco Stronati, Alberto Tripi, Francesco Vitali) che hanno contribuito alla progettazione di questo Cenacolo.  Giovanni Contemi  

 

Canovalandia onlusaspetta il tuo gesto di solidarietà. Non costa nulla esprimere la scelta per la destinazione della propria quota del 5 per 1000 dell'IRPEF a favore di Canovalandia Onlus, impegnata ogni giorno ad aiutare persone, soprattutto anziane, bisognose di supporto economico e morale, a cui sono destinati TUTTI i soldi raccolti. Diventa anche tu quindi un nostro Sostenitore, indicando nell'apposita scheda della dichiarazione dei redditi il codice fiscale della NOSTRA (e TUA, perché l'avrai sostenuta) Canovalandia Onlus:

N.B. ti chiediamo possibilmente di comunicare l’effettuazione del tuo dono, perché possiamo inserirti nella lista dei Sostenitori del 5x1000 della Solidarietà Canova Club, per essere di emulazione per i terzi. Nel caso volessi mantenere l’anonimato (meno efficace, ma sempre utile) rispetteremo il tuo desiderio, indicandoti come “Anonimo Sostenitore”. Grazie sempre e comunque per questa tua comunicazione attesa.

 

In evidenza